Anthony Davis ha deciso di tornare per i Lakers dopo l’infortunio alla MCL

I Los Angeles Lakers[canotte basket Los Angeles Lakers poco prezzo] hanno ricevuto alcune notizie interessanti lunedì in quanto hanno annunciato che Anthony Davis è stato aggiornato a probabile per la partita di martedì sera contro i Brooklyn Nets.

Anthony Davis non gioca per i Lakers da oltre un mese a causa di una distorsione alla MCL. Questa è un’ottima notizia per i Lakers che stanno cercando di tornare in pista verso l’ultima metà della stagione.

Los Angeles ha avuto una stagione difficile, dato che ora sono una partita sotto .500 dopo la sconfitta di domenica contro i Miami Heat. Attualmente hanno 23-24 anni e detengono l’ottavo seme della Western Conference. I Lakers non stanno andando bene come speravano. Il ritorno di Anthony Davis potrebbe fornire una scintilla per questa squadra, dal momento che è uno dei migliori giocatori che il gioco ha da offrire.

Davis aveva una media di 23,3 punti, 9,9 rimbalzi e due stoppate a partita prima dell’infortunio. Ci sono stati momenti durante la stagione in cui sembrava in difficoltà, ma con una tanto attesa rimonta, dovrebbe tornare alla stella che tutti sanno che può essere.negozio canotte basket poco prezzo

Los Angeles avrà bisogno di Anthony Davis per giocare il suo miglior basket in questa stagione se vogliono avere qualche possibilità di tornare in pista. Hanno avuto notti in cui non sembravano una squadra in grado di fare una profonda corsa ai playoff, cosa che non ci si aspettava per l’inizio della stagione.

L’esperimento del centro di LeBron James ha potenziato i Lakers

I Los Angeles Lakers sono emersi dalla loro serie di cinque sconfitte consecutive con ritrovata energia, vincendo cinque delle ultime sei partite. Con Anthony Davis messo da parte, i Lakers stanno raggiungendo nuove vette in attacco e hanno ottenuto una serie di quattro vittorie consecutive, la più lunga della stagione. Hanno segnato 130 punti tre volte in questo arco di tempo, tutti nei regolamenti e nelle vittorie.

Spostare LeBron James al centro sembra aver sbloccato l’attacco dei Lakers, poiché sono imbattuti con James a cinque. Finché continuano a rotolare, dovrebbero continuare con questa strategia.

https://twitter.com/SportsCenter/status/1479699726802976768

Segnare 127 punti a partita renderebbe i Lakers il miglior attacco con un ampio margine. Ovviamente, quel ritmo non è sostenibile, ma dà un’idea di ciò che questo look da pallina può fare per Los Angeles. James che gestisce l’attacco con altri giocatori che possono tirare e segnare è stata una ricetta per il successo. Ha infranto uno dei record di Michael Jordan mentre eccelle in questo nuovo attacco dei Lakers.

Stanley Johnson è stata una delle ragioni principali per cui i Lakers sono stati in grado di far funzionare questa strategia. Il 25enne funge da centro difensivo, usando il suo atletismo e versatilità per difendere il centro avversario e passare agli altri. In una delle partite in cui James ha giocato al centro, Johnson non era disponibile, quindi Trevor Ariza è scivolato al suo posto, dando a Los Angeles più tiri perimetrali rispetto a Johnson.

L’uso di Johnson e Ariza offre due look diversi per Los Angeles: uno con una difesa più energica e uno con più potenza offensiva. Varrebbe la pena per i Lakers firmare Johnson, che ha un contratto di 10 giorni, per un contratto completo per questa stagione. Questa nuova strategia potrebbe anche ispirarli a passare completamente da DeAndre Jordan.

Va notato che la corsa dei Lakers è arrivata contro alcune delle peggiori difese del campionato. Contro squadre con uomini grandi e dominanti come Milwaukee Bucks, Philadelphia 76ers e Denver Nuggets, potrebbero dover tornare a una formazione più tradizionale. Tuttavia, i vantaggi in attacco valgono la pena provare contro qualsiasi squadra.

Mettere James al centro è sicuramente qualcosa che i Lakers dovrebbero continuare a usare. Quando Davis torna dall’infortunio, possono farlo rientrare ai quattro e continuare il loro esperimento di successo.

Metta World Peace fa un’affermazione selvaggia di sette parole su LeBron James, Lakers

Se c’è qualcuno che potrebbe uscire dal nulla per lanciare una presa a caldo dalle profondità del cosmo, è Metta World Peace. L’ex attaccante della NBA è sempre rimasto fedele ai Los Angeles Lakers, ma forse questa volta la sua passione è un po’ esagerata.

Nonostante l’anemica mostrata finora dai Lakers, World Peace ha professato su Twitter il suo pieno sostegno alla squadra, che ha aiutato a vincere un titolo NBA nel 2010. In effetti, ha previsto che i Lakers lo vinceranno per tutta la stagione.

Pompa i freni!

Per essere onesti, il giocatore precedentemente noto come Ron Artest, non ha specificato cosa fosse quel “quello”. Forse ha i Lakers che vincono alla super lotteria o al gioco del BINGO di quartiere o al torneo play-in. Le possibilità sono infinite!

Per essere gentili, i Lakers sono stati incoerenti. Sono stati in una porta girevole di vittorie e sconfitte, con un record di 11-11 (Illuminati!) anche dopo una vittoria stretta (e senza sangue) sui Detroit Pistons domenica sera. I Purple & Gold hanno costruito un enorme vantaggio, solo per arrampicarsi ancora una volta nel quarto trimestre.

Con il modo in cui stanno andando le cose per LeBron James e compagnia, è possibile che World Peace abbia bisogno di controllare la sua sfera di cristallo.

I Lakers possono vendicarsi contro i Sacramento Kings quando si batteranno di nuovo martedì.

La star dei Lakers Anthony Davis ottiene una grande ombra da Tracy McGrady sulla selezione della Top 75 NBA

Tracy McGrady è considerata da molti come uno dei più grandi snobbati nella lista dei migliori 75 di tutti i tempi della NBA. Sembra che la Hall of Famer non sia affatto contenta di questo sviluppo e ha individuato la superstar dei Los Angeles Lakers Anthony Davis come un giocatore che secondo lui non dovrebbe essere nella lista.

Un altro notevole affronto dalla controversa lista dei 75 migliori della NBA è il compagno di squadra dei Lakers di AD in Dwight Howard. Proprio come McGrady, Howard è anche un’icona per il franchise di Orlando Magic. Da parte sua, T-Mac crede decisamente che Howard meriti di più un posto nella lista rispetto ad Anthony Davis (h/t Sports Illustrated su Twitter):

“Stai cercando di dirmi che se Anthony Davis dovesse ritirarsi in questo momento ha una carriera migliore di Dwight Howard? Assolutamente no”, ha detto McGrady.

McGrady ha detto che non vuole mancare di rispetto ad Anthony Davis e che “non puoi essere arrabbiato con questa lista”. Tuttavia, è chiaro che non è d’accordo con alcune delle selezioni lì, incluso AD.

McGrady inoltre non ha detto direttamente che dovrebbe essere sulla lista rispetto al lungo dei Lakers, ma ha anche sottolineato il fatto che alcune persone che sono state escluse dalla lista hanno un curriculum migliore di quelle che sono lì.

T-Mac sta affermando i fatti qui o si sente solo un po’ salato per l’affronto? Un po’ di entrambi forse?